Unlimited Plugins, WordPress themes, videos & courses! Unlimited asset downloads! From $16.50/m
Advertisement
  1. Code
  2. WordPress

Programmazione Orientata agli Oggetti in Worodpress : I Types

by
Difficulty:BeginnerLength:MediumLanguages:
This post is part of a series called Object-Oriented Programming in WordPress.
Object-Oriented Programming in WordPress: Classes
Object-Oriented Programming in WordPress: Control Structures I

Italian (Italiano) translation by Piergiorgio Sansone (you can also view the original English article)

Per coloro che hanno appena iniziato questa serie,   stiamo dando uno sguardo alla programmazione orientata agli oggetti in PHP all'interno del contesto di WordPress.

Il target di riferimento

 Lo stiamo facendo partendo dalla prospettiva del principiante,  quindi se sei uno sviluppatore esperto, o hai familiarità con molti degli aspetti della programmazione orientata agli oggetti, allora probabilmente questa serie non è per te.

Premesso questo, se vuoi  a saperne di più sulla programmazione orientata agli oggetti in PHP e  ti consideri un principiante, allora continueremo la serie con questo articolo parlando di alcuni dei tipi di dati che PHP offre.

Prima però , assicurati di aver capito come, sono legati l'uno con l'altro i precedenti articoli della serie: 

  1. Introduzione
  2. Le Classi

Una volta capito tutto , potremo andare avanti e parlare dei Types

Cosa sono i Types ?

Abbiamo concluso l'ultimo articolo dicendo : 

Ci arriveremo, ma prima dobbiamo discutere alcuni degli aspetti più primitivi della programmazione come le stringhe, gli arrays,  i loop e le strutture condizionali.

Ora, stringhe, array, e via dicendo, sono ciò che noi consideriamo i types  Loop e condizionali sono invece  strutture di controllo che tratteremo nel prossimo articolo.

Così, nel frattempo, cerchiamo di fornire un termine semplice per quello che rappresenta il tipo di dati,  in modo da definire   un modello concettuale valido non solo per questo articolo ma per il resto della serie.

Per coloro che hanno scritto del codice , qualsiasi esso sia che includeva delle variabili, allora probabilmente sembrava qualcosa di simile al seguente :

  • $name = 'Tuts+ WordPress';
  • $is_active = true;
  • $age = 42;
  • ...e cosi via

Nella forma più semplice, è probabile che abbiate sentito parlare del codice di cui sopra definito come variabili con definizioni, e questo è corretto, ma è una definizione molto generalizzata.

Vedete, ogni volta che si definisce una variabile in PHP, viene preceduta da $. In questo modo PHP sa che si sta definendo una variabile, e che rappresenterà un valore tipico

Abbastanza facile, giusto?

La questione è che esistono Types differenti in PHP Per coloro che provengono da cosiddette "lingue fortemente tipizzate," ne parleremo momentaneamente, ma sappiamo che PHP offre i seguenti tipi di dati:

  • boleani
  • interi
  • numeri floating
  • stringhe
  • arrays
  • oggetti
  • ...ed altro

Tutto, dai booleani alle stringhe può essere pensato come un semplice tipo di dato, come gli array e gli oggetti possono essere considerati tipi di dati più complessi.

Data Types Semplici

Tipi di dati semplici sono definiti come tali perché i dati che essi rappresentano  sono, semplici. Vale a dire che normalmente rientrano sotto l'etichetta di vero, falso, decimali, e parole e / o frasi

Per fornire esempi concreti dei concetti di cui sopra :

  • I valori boleani sono destinati a contenere il valore di vero o falso
  • Gli interi si riferiscono a tutti i numeri. Questo vale a dire che non includono componenti frazionali o decimali Sono inclusi numeri come -12, -2, 1,100, 5000, ed altri
  • i numeri Floating sono una sorta di opposto dei numeri interi in quanto rappresentano valori frazionali o decimali. Quindi per esempio, potreste vedere3,1459;2,5;100,25 ed altro. Se si dovesse cercare di salvare il valore, per esempio, 3/4 allora si dovrebbe salvare.75 a meno che non sia salvato come stringa. Cioè, si dovrebbe salvare come'3/4'. Noti la sottile differenza tra i due ? Uno è tra virgolette , una citazione mentre l'altro no.
  • Parlando di stringhe, le stringhe rappresentano tutte le parole o set di caratteri allfanumerici che rappresentano una serie di lettere o numeri. Questa può essere una singola parola, una frase, più frasi , o una serie casuale di caratteri quali, una stringa criptata. Esempi di stringhe sono'una frase come questa', o una singola'parola' o anche qualcosa si molto più complesso come 'e95209vjdkw94kd' .

Qui sta il trucco, qualsiasi tipo di dato di quelli sopra descritti può essere convertito in una stringa racchiudendolo tra virgolette.

Ma c'è un trucco

Per esempio, se si dovesse con il valore boleano, per esempio, true ma si dovesse memerizzare in una variabile come questa $is_active = 'true'; allora avresti effettivamente creato una stringa che legge true .

Allo stesso modo , se dovessi scrivere una stringa che legge $age ='42'; allora creeresti una stringa contenente il numero 42, non un numero intero.

Ha senso?

l'importanza di ciò, deriva dal fatto che quando lavoreremo con le strutture di controllo, che vedremo nel prossimo articolo, è che a volte una comparazione potrebbe avere conseguenze inaspettate se non sei certo con quale tipo di dato stai lavorando.

Data Types Complessi

Oltre ai Data Types semplici, abbiamo anche Data Type Complessi che a mio avviso non sono realmente cosi complessi. In realtà, credo che sia un modo elegante per dire che possimo memorizzare più pezzi di informazione in una singola variabile; considerato che , con i Data Type Semplici possiamo memorizzare singoli pezzi di informazione in una singola variabile.

Piuttosto semplice da ricordare, giusto? Dunque , quali sono i Data Types più complessi ?

I due principali Datatype complessi che approfondiremo in questa serie sono gli array e gli oggetti Ce ne sono altri, ma non rientrano nello scopo di questa serie, dunque se siete interessati, potete dare un'occhiata al manuale di PHP, ma vi avviso : se siete in assoluto dei principianti, potrebbe essere un po pesante.

  • Gli Array sono il modo per ordinare molteplici pezzi di informazioni in un insieme. Considera, per un momento, che hai un set di nomi che vuoi raggruppare in un insieme giustamente chiamato $names. In PHP, devi definire un array e assegnarlo a una variabile in questo modo: $names =['John','Paul','Ringo', 'George']; E' da notare che in questo caso abbiamo un array di stringhe, ma un altro aspetto degli array in PHP è che possono contenere più tipi di dati. Questo significa che è possibile avere un array fatto in questo modo $various_types = [ 42, TRUE, 'Star Wars', .007 ]; Abbastanza forte, giusto?
  • Gli Arrays Associativi sono come gli arrays standard che gia conosciamo, tranne per il fatto che sono costituiti da una coppia di valori chiave. Questo significa che ogni valore viene recuperato da una chiave, quindi se dovessimo convertire il primo array in un array associativo, allora può sembrare qualcosa di simile: array ( 'il ritmo-chitarra' => 'John', 'basso' = > 'Paul', 'lead-chitarrista' => 'George', 'tamburi' => 'Ringo'); Se il formato sembra strano in questo momento, non ti preoccupare! Ci occuperemo di questo nel dettaglio più avanti, sempre in questa serie. Principalmente gli array associativi standard sono indicizzati numericamente - e cioè , 0,1,2,3, e cosi via - mentre gli array associativi sono indicizzati in base alle loro chiavi come 'il ritmo-chitarra', 'tamburi', e cosi via.
  • Gli oggetti, di cui abbiamo toccato l'ultima volta , sono forse il più complesso dei tipi di dati offerti da PHP, perché sono una combinazione di tutto. I loro attributi sono costituiti da tipi di dati o anche altri oggetti; sono funzioni, ed eseguono operazioni non solo su altri tipi di dati semplici, ma anche su tipi di dati complessi.

Per quanto concerne gli oggetti , il modo migliore per vedere quanto sono complessi è vederli in azione , cosa di cui saremo sicuri quando costruiremo un plugin.

Una nota circa gli Arrays

Notate che in molti linguaggi, la dimensione degli array deve essere dichiarata prima di utilizzarli. Per esempio, in C, è necessario dire al compilatore che l'array conterrà, esattamente, diciamo 10 valori.

Nel caso del PHP , non è il suo caso. Gli array in PHP sono dinamici, ciò significa che puoi continuare ad aggiungere dati all'array senza bisogno di incremetarne la dimensione. Certo, come per qualsiasi altra cosa , ci sono dei limiti , ma di solito è correlata alla dimensione dei dati memorizzati, o alla quantità di memoria di cui una macchina dispone.

Non lasciatevi intimidire dalle frasi !

Ma per il momento, non lasciare che le parole semplici e complessi vi intimidiscano. Certo, "semplice" è relativamente chiaro , giusto? Ma "complesso" ha questa connotazione che lo rende difficile da capire, ma questo non è vero - fortunatamente questo articolo lo sta dimostrando.

I Data Types Complessi possono contenere semplicemente molteplici pezzi di dati (informazioni). mentre i  Data Types semplici non possono

Ce ne sono più?

si ce ne sono. Chiamati  resouses , callbacks e pseudo-types . La maggior parte di questi sono fuori contesto di questa particolare serie. Comunque potremmo finire con callback (che sono un certo tipo di funzioni) più tardi, quando cominceremo a costruire il nostro plugin.

Sentitevi liberi di leggere su questi il più possibile, ma sappiate che vanno oltre la portata dei contenuti che tratteremo in particolare con questa serie,  quindi se vi sentirete sopraffatti da questi, forse sarebbe meglio che li rivediate una volta completata la serie.

Una parola a proposito dei linguaggi fortemente tipizzati

Alcuni linguaggi di programmazione sono noti in base a ciò che viene dinamicamente digitato (o debolmente tipizzato) mentre altri sono conosciuti come linguaggi fortemente tipizzati.

Questo è un altro caso in cui la terminologia spesso intimidisce i nuovi programmatori, piuttosto che consentire loro di sapere come utilizzare gli strumenti disponibili, ma la peculiarità tra i due è davvero molto semplice:

  • Linguaggio fortemente tipizzato significa che le variabili devono essere prima dichiarate come data type definito e possono contenere solo quel data type. Per esempio, se intendo mantenere una stringa, devo dichiarare la variabile come una stringa sMyName; Poi, memorizzero una stringa nella variabile .. ... sMyName ='Tom McFarlin'; Questo significa che la variabile sMyName può contenere solo stringhe Se tentate di memorizzare altri data type nella variabile , il compilatore genererà un errore.
  • i Linguaggi Dinamicamente tipizzati , come il PHP , consentono a singole variabili di contenere data type multipli in qualsiasi punto dell'esecuzione. Utilizzando l'esempio di prima , potrei utilizzare come facilemente dico $my_name ='Tom McFalin'; come posso usare $my_name =false. Se provate a mantenere un'altro data type nella variabile , questa funzionerà correttamente. Potete vedere che questo ha sia dei vantaggi che svantaggi.

Di cosa parleremo dopo?

Prima di tornare al mondo della programmazione orientata agli oggetti, dobbiamo parlare di  un altro paio di strutture di base della programmazione, come  le strutture di controllo.

Questo include , cose tipo i loops , i criteri condizionali e quindi questo avrà un impatto sul flusso del codice per tutta la durata del programma. inoltre , lavorano mano nella mano con i data types di cui abbiamo parlato in questo articolo.

Quindi prima di buttarci a capofitto nel prossimo articolo , assicuratevi di aver assimilato quento visto qui,lasciate commenti, domande e feedback nella sezione dei commenti.

Ci vedremo nel prossimo articolo !

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Looking for something to help kick start your next project?
Envato Market has a range of items for sale to help get you started.