Unlimited WordPress themes, graphics, videos & courses! Unlimited asset downloads! From $16.50/m
Advertisement
  1. Code
  2. WordPress
Code

Spostare WordPress: sposta il tuo sito web da una Subdirectory alla Directory principale

by
Difficulty:BeginnerLength:ShortLanguages:

Italian (Italiano) translation by Giuseppe D. Barbagallo (you can also view the original English article)

A volte si ha la necessità di creare un sito in Wordpress in una sotto directory e non nella directory principale del dominio utilizzato. Si fa ad esempio se stiamo sviluppando un nuovo sito basato su Wordpress per sostituirne una versione statica, e vogliamo lasciare la versione statica al suo posto per dare al cliente la possibilità di accedere al nuovo sito durante lo sviluppo per l'approvazione e gli ultimi controlli. Anche se si sviluppa in locale a volte si a bisogno di fare questo.

Al momento di mettere online il sito, non vogliamo certo che il suo indirizzo URL sia del tipo mysite.com/subdirectory-you vogliamo che sia mysite.com. Così si potrebbe pensare che devi spostare manualmente il sito dalla sottocartella alla directory principale del sito.

La buona notizia è che non devi farlo. Puoi benissimo lasciare il sito esattamente dove si trova è dire semplicemente a WordPress quello che hai fatto effettuando dei cambiamenti minimi alla configurazione e editare una paio di file. Ci vorranno cinque minuti o anche meno.

Quello che ci serve

Per seguire questo tutorial ci serve:

  • un'installazione di WordPress già pronta per andare online
  • un client FTP o il gestore file di Cpanel
  • un editor per il codice

Questo metodo funziona su una istallazione standard di WordPress, e andrà bene per la maggior parte dei framework o se si una un tema con struttura parent - child.

Attenzione! Questo metodo non funziona con installazioni Multisito, che dovrebbero sempre trovarsi nella directory principale.

Prima di iniziare

Prima di iniziare le modifiche è buona norma effettuare un backup del sito, per stare tranquilli. Usate il vostro plugin di backup preferito per farlo. Se non avete installato un plugin per il backup rpima di andare online dovreste farlo.

Come liberarsi del vecchio sito

Il tuo cliente possiede un orrendo, datato e statico sito e sei stato assoldato per aggiornarlo e spostare il tutto su uno basato su WordPress? È tempo di consegnarlo alla storia.

Rimozione del sito statico

Se è presente un sito statico nella directory principale, cancelliamo i suoi file. È buona norma fare un backup locale nel caso in cui il cliente abbia bisogno di qualcosa dal vecchio sito, anche se difficilmente accade.

Rimuovere un sito WordPress

Se è già presente un sito WordPress nella directory principale, dobbiamo rimuoverlo completamente:

  • Cancelliamo il data base del vecchio sito usando phpMyAdmin. Probabilmente ti troverai 2 database: uno del vecchio sito e uno del nuovo. Se non fossimo sicuri di quale dei due è quello giusto, controlliamo nel file wp-config.php del vecchio sito che ci dirà quale database cancellare. Per consigli sulla cancellazione di un database, potete consultare questa discussione su Stack Overflow.
  • Cancelliamo tutti i file e le cartelle WordPress nella directory principale facendo attenzione a non cancellare la cartella contente il nostro nuovo sito.
  • Attenzione: fate un backup prima di farlo!

Modifichiamo le impostazione del nuovo sito

Bisogna modificare due impostazioni del nostro nuovo sito: i permalinks e l'indirizzo del sito.

Disattivate i pretty permalink nella schermata Permalink, che si trova in Settings > Permalinks (Impostazioni > Permalink). È possibile farlo selezionando l'opzione Default (Predefinito) e cliccando su Save Changes (Salva Cambiamenti).

In Settings > General (Impostazioni > Generali),  modifichiamo l'indirizzo del tuo sito ma non l'indirizzo di WordPress. Per esempio, se stiamo lavorando su un sito all'indirizzo example.com/development, cambiamo le impostazione come segue:

Premiamo in pulsante Save changes e passiamo allo step successivo prima di provare ad accedere al nostro sito.

Modifichiamo e compiamo i File

Prima di poter accedere al sito, è necessario apportare delle modifiche minori ad un paio di file, in modo che WordPress sappia dove trovare il sito.

Copiare i File

Usando un client FTP o il file manager di CPanel, copiamo (e non spostiamo) i seguenti file dalla nostra cartella contenente Wordpress alla cartella Principale.

  • index.php
  • .htaccess, se ne avete uno. Se non c'è un file .htaccess (e il fatto che abbiamo disattivato i pretty permalink significa che abbiamo meno probabilità di avere uno), non preoccupiamoci di crearne uno - semplicemente saltiamo questo passaggio.

Modifichiamo index.php

Modifichiamo il file index.php che abbiamo copiato. Possiamo farlo:

  • Editandolo in situ dopo averlo copiato, usando un client FTP o il file manager di CPanel
  • scaricandolo dalla subdirectory, editandolo e quindi ricaricalo nella directory principale invece di fare una copia

La modifica necessaria è su una linea alla fine del file. Troviamo la linea come la seguente:

Cambiamola in:

quindi se abbiamo sviluppato in nuovo sito in example.com/development, dovremo cambiare la linea in:

Salviamo il nuovo file index.php.

Passi finali

Torniamo alla pagina di amministrazione di WordPress, attiviamo i pretty permalink di nuovo, con le impostazioni che riteniamo utili al sito.

Visita il dominio principale del sito nel browser e verrà visualizzato il sito archiviato nella sottodirectory, ma non mostrerà questa nell'URL, verrà visualizzato come URL principale. E questo è tutto!

Riassumendo

Come abbiamo potuto constatare, spostare WordPress da una sottodirectory alla directory principale è incredibilmente semplice e non necessita di spostare effettivamente WordPress. Basta cambiare qualche impostazione e copiare e modificare un paio di file e il gioco è fatto.

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Looking for something to help kick start your next project?
Envato Market has a range of items for sale to help get you started.